Se per Itaca volgi il tuo viaggio, / fai voti che ti sia lunga la via, / e colma di vicende e conoscenze... (Konstantinos Kavafis)

Filosofie

Amore (amore desiderante) per la sapienza: questo dovrebbe in prima approssimazione significare la parola filosofie — un amore dinamico, dunque che tende verso la sapienza; ammesso che l'amore sia mai statico...
Gli Occidentali hanno una simile concezione da qualche migliaio di anni, più o meno esplicita e cosciente; l'Oriente non conosce un concetto come questo, ma è accomunato dal movimento (incessante, onnipresente, imprescindibile) come fondamento dell'Essere, del Conoscere, dell'Agire.
Logos e Tao, che è il titolo di un bellissimo libro di François Jullien, sarebbe un ottimo riassunto; e andrebbero indagate le nostre radici indoeuropee, non a caso a cavallo fra Oriente e Occidente.
Perché un plurale quindi, filosofie, è presto detto: perché la tendenza, la curiosità, è tale e quale alla Luce — ben prima dei colori, li rende possibili, come accade con ciò che è degno di essere conosciuto, che sotto una qualsiasi curiosità può diventare fonte di illuminazione.
Qui sotto quindi, i link rimandano a post spesse volte a cavallo fra più discipline (Letteratura, Diritto, Scienze, Arte,...), pensieri correlati e intersecati, rifratti, perché quel che si muove e manda luce è sempre fonte di amore per farsi conoscere...

Twoorty, la knowmunity italiana dove "to know" è meglio di "to show"

Le crepe della terra: Klaus Kinski poeta

Vita di Rete

"L'anello di Re Salomone" di Konrad Lorenz: eutanasia e umiltà

Solitudine d'agosto: Gottfried Benn e Meister Eckhart

John Searle e lo specchio: la "Stanza Cinese" e le neuroscienze

L'Occidente, il Petrolio e le Mura

Il Giudice e il Mentitore: Montaigne, Zenone, Russell e Kafka

"Signatura rerum. Sul metodo" di Giorgio Agamben

"La cosa più importante adesso è dimostrare che si tratta di un uomo"

La menzogna e la soddisfazione del desiderio

Educare, Formare, Costruire

Viaggiare
Posta un commento